Sorprese d’estate

A fare zapping (a volte) ci si guadagna…

Un aspetto positivo, di quella che è stata definita la rivoluzione della tv (dall’analogico al digitale) è che almeno, qualche sorpresa ogni tanto, la riserva.

Stanchi di repliche, delle repliche delle repliche di ogni anno, uno si può sbizzarrire con qualche canale in più da tenere… sotto controllo.

E sabato m’è capitato di rivedere parte di un bellissimo film del 2007, diretto da Julie Taymor, con 33 canzoni dei Beatles riarrangiate ed inserite in un contesto storia perfetto, ben interpretate, alcune ballate, tanto che i 131 minuti della pellicola volano via. Sto parlando di “Across the Universe”. Credo che la prima immagine, la prima canzone interpretata da Jim Sturgess, che ti guarda dritto negli occhi su una spiaggia con il mare come sfondo, beh, solo quella valga il film.

Ci sono momenti onirici, fantastici, tristi, allegri, alcuni (come Strawberry Field) che rendono omaggio pure all’arte. Insomma, tutto è più di un film musicale. Ci sono cose anche non riuscite, come la presenza di Bono Vox, ma per il resto, un gran bel film. Nel mio elenco di film musicale viene subito dopo “Moulin Rouge” e davanti a “I Love Radio Rock” e “Romeo + Juliet”. Recuperatelo, bevendo birra, ovviamente!

giannolo

E tu cosa ne pensi?