una riscoperta…

Tutto è partito da… due bici ritrovate in garage durante una vacanza a Senigallia. Se ci aggiungiamo il fatto che erano anni che non andavo al mare…

Il risultato? La bellezza di un giro in bici. Poco? Per niente. Girare in bici, senza pensare a nulla, godere dell’aria, della sensazione che ti fa sentire più “tuo” il percorso, la città, quel momento. Poi il rito del mettere le bici al palo, un pò come fossero i cavalli fuori dal saloon e infine riprendere il giro, spensieratamente, un mix di profumi e di leggerezza.

Credevo che quelle sensazioni fossero legate alla vacanza ed invece, oggi, la sensazione si è ripresentata. Girando per Parma.

Con la scusa di trovare un locale per fare colazione, eccomi in giro per la città in una domenica fin troppo estiva. Ma una leggera brezza, la sicurezza della bici, il rito che si ripeteva ha trasformato Parma in Senigallia ed io… sono stato bene come in vacanza.

Cos’è che ha influito maggiormente? La bici? La colazione? La spensieratezza?

Qualunque cosa sia, sono stato bene!

 

giannolo

 

 

 

 

 

COMMENTS

E tu cosa ne pensi?