Novembre, fra (grosse) delusioni e (belle) sorprese…

Ci siamo quasi, ahimè! Mi riferisco ai cine panettoni, cine pandori ed affini che come sempre limiteranno (e di non poco) le alternative per chi vuole anche “altri” film. Meno male che già il 04 gennaio avremo il nuovo di Clint Eastwood.

Ma novembre? Com’è passato? E’ iniziato alla grande con film diversi fra loro eppure tutti coinvolgenti. Parto con “Warriors” si, un film fotocopia, piuttosto scontato come storia ma assolutamente molto, molto più coinvolgente: splendide scene di combattimento, una parte “fisica” molto presente, attori bravissimi (si, ho un debole per Tom Hardy (che, nelle prima immagini del nuovo Batman deve essere cattivissimo!!!), quello è vero) e pure il ritmo, l’azione non cede mai.

Poi il film che aspettavo: “La Kryptonite nelle borsa”. Un film corale, a tratti sbarazzino e a tratti molto bene, fedele al libro ma non del tutto, con alcuni momenti (il finale) davvero coinvolgenti (come lo è stato il libro). Ed esci con una versione dei Planet Funk di “These boots are made for walking” nella testa. Ma ci sono pure chicche come Dalida e pure Mina…

Iniziano le delusioni con due film: Immortals (un falso 3D, quando il Versace’s style incontra un mondo di Dei un pò troppo gay… e, immagini, alcune almeno a parte, non rimane nulla) e “Anonymous”: che confusione fra salti in avanti ed indietro nel tempo, personaggi simili e intrighi tanto da farlo sembrare un “Elizabeth IV”. 🙁

Su “Pina” ho poco da dire: un bel documentario, sicuramente da vedere in 3D ma con l’ostacolo che se a una persona non interessa il balletto o ne sa poco, alcuni momenti sono lentissimi (così come alcune scene meravigliose!)

La sorpresa più grande è stato “Tintin”. Ti dimentichi subito di vedere un cartone animato o comunque, non un film. Ritmo, azione, intrighi, tutto è bello, godevole, una bella sorpresa!

Su “1921, il mistero di Rockford” (che non è un profumo anni 80) che dire? Quando si è visto “The Others”, tutto il resto è già visto 🙁

Gradevole, piacevole (anche un pò piaciona) il film con Fabio Volo (perchè ho pensato a “C’è posta per te”? con Tom Hanks?) ed infine, solo in ordine di tempo, “Midnight in Paris”. A parte le notizie gossipare sulla presenza o meno di Carlà, del film non ne sapevo nulla. Ma è una sorpresa dietro l’altra: ironia, battute, scoperte, musica, un’immagine meraviogliosa di Parigi (sarà che forse è la mia città del cuore?) ma i 90 minuti volano via: splendido!

Le previsioni offrono poco: De Sica & C. Pieraccioni & C. alcuni carotni animati (che bello quando ne uscivano uno o due all’anno)…

Alla prossima, buona visione e come un blog di cinema che si rispetti, “the best of 2011”.

giannolo

 

avatar

giannolo

E tu cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: