Vita GLBT in Giappone: la testimonianza di un italiano a Tokyo

In attesa della presentazione di  “Rica ‘tte Kanji!? Una novellina a Tokyo”, vi proponiamo la testimonianza di Roberto, un ragazzo italiano che vive e lavora in Giappone. Roberto ha raccontato a Civico 53 la sua esperienza sulla vita GLBT a Tokyo e, in particolare, nel famoso quartiere gay di Nichome, dove sono ambientate anche le vicende della giovane protagonista del fumetto di Rica Takashima. “Eccomi qui a scrivere due righe sulla vita gay giapponese, chi…

Read More

Una nuova avventura di nome Piero…

Il mio 2013 è iniziato bene. Sì, strano a dirlo, soprattutto per me. Ho avuto gli ultimi giorni dell’anno incasinati, sconclusionati, pieni di progetti (ed è positivo, con Civico53 che va bene) e altri giorni no, per alcune delusioni. Un fine anno all’insegna dell’atmosfera parigina ricreata al civico 142 e poi, dal primo gennaio un’onda di positività (mi piace pensare legata anche al mio amuleto), un’atmosfera insolita. Voglia di lavorare e di fare per civico,…

Read More

Torna “il Gallo lettore” con “Rica’tte Kanji!?”

Cari civici, dopo il primo appuntamento con “Kissface” di Giorgio Ghibaudo, torna “il Gallo lettore”, la serata letteraria del Civico 53! Per questo secondo incontro abbiamo pensato a qualcosa di particolare. Abbiamo deciso, infatti, di proporvi un fumetto edito da Renbooks, casa editrice di Bologna specializzata in fumetti a tematica LGBT. Si tratta di “Rica ‘tte Kanji!? Una novellina a Tokyo”, manga giapponese definito Yuri (che ha come tema relazioni fra ragazze o donne lesbiche),…

Read More

Buon Natale!

Tanti auguri di buon Natale e Buon Anno a tutti i ns. civici, da giannolo e c minuscolo!   Ah…e Civico? Lavora, lavora… Già a metà gennaio un nuovo appuntamento del “Gallo Lettore”, stavolta con i fumetti di Ren Books In arrivo nuove sorprese e collaborazioni… Stay tuned! 🙂          

Read More

Xmas time

Eccomi qui, davanti al pc… Ho voglia di scrivere, non so, mentre lo sto già facendo, dove mi porterà. Beh, non so se sia positivo o meno, ma siamo scampati ai Maya, entrando nell’era del rinnovamento, quella dell’Acquario. Sarebbe bello, come ho letto ieri su fb, che il cambiamento riguardasse tutti nelle… piccole cose, quelle quotidiane. Come mi disse un amico caro, è facile cambiare o essere buoni o migliori con delle realtà lontane… partiamo…

Read More

Pensa te cosa nasce da un blog e da un viaggio a Roma…

Grazie a un bel post sul coming out (www.vogliosposaretizianoferro.it) ho deciso di raccontare come l’ho detto ai miei genitori. Perchè non è mai troppo tardi…NON È MAI TROPPO… TARDI, DAVVERO! Ecco il pezzo che ho scritto e postato come commento sul blog del sito. Iniziooooooo: Anche io vorrei raccontare il mio coming out, forse tardivo ma decisivo per come mi sono sentitodopo. 18.10.2010 A quel tempo avevo la tenera età di 47 anni, con le illusioni di un…

Read More

Esperienze “alternative” e piacevoli…

Ebbene si, anche se in modo un pò contrastante, da circa un anno ho deciso di prendermi cura (un pò di più almeno rispetto a quanto facevo prima) del mio corpo, sia dal punto di vista alimentare (l’impresa più complessa), che fisico (le camminate serali mi rilassano ed eliminano molto del nervosismo accumulato durante la sempre “fantastica” giornata lavorativa). Poi ho provato, causa un incidente di anzianità (un’infiammazione al menisco) ad avere pure “le mani addosso”…

Read More

Ogni maledetta domenica!

No, non è il film di Oliver Stone. Sono le mie domeniche. Ieri poi, peggio del solito. Già, ero sul divano, dopo una telefonata con C< ed un’altra con un amico con il quale si cercava di fare chiarezza su una serie di fatti e conseguenze. Poi, essere lì, sul divano, fuori un grigio… di là i miei che dormivano… insoma, mi sono messo a piangere per quel senso di malinconia e disagio che capita a…

Read More

Call me “Kuchu”

Ciao, oggi vi parlo di “Call Me Kuchu“, un documentario americano uscito nel 2012, co-diretto dalla fotografa Katherine Fairfax Wright e dalla giornalista televisiva Malika Zouhall-Worrall. Il film esplora le lotte della comunità LGBT in Uganda, paese caratterizzato da un ambiente fortemente omofobico e denso di fanatismo cristiano: alcuni gruppi religiosi stanno cercando di far passare una legge anti-omosessualità, che prevede l’incarcerazione per gli omosessuali (chiamati “kuchus”) fino ad arrivare alla pena di morte per i…

Read More

“Che confusione…” (Ricchi e Poveri docet)

A dispetto del titolo, questo mi sa che non sarà un pezzo allegro e solare (come se gli altri miei lo fossero). Già “confusione” è ciò che regna in me da quasi tre settimane durante le quali è successo di tutto: Roma (con la ricarica), un giro a Mantova con un amico di Modena (inizi della conoscenza non proprio perfetti ma ora c’è un buon legame anche se deve essere alimentato), l’assenza di C< da…

Read More

Cronaca di un desiderio che si è avverato…

Ieri, 07 novembre 2012 si è avverato un sogno che covavo da tempo. Inoltre, per la presenza di alcune persone, ho percepito un senso di continuità o meglio di evoluzione… Si, ieri. Nonostante gli avversi segnali del destino (metto una calza e dentro, al calduccio c’è un ape che mi punge l’indice del piede sinistro – e già mi immaginavo con la gamba paralizzata, un incidente stradale, un’improvvisa nevicata e il “mio” ritrovamento allo scioglimento…

Read More

Meglio del guaranà :)

O almeno così credo, non avendo mai provato il guaranà. Comunque sia, ho visto cose che voi umani: gente in sandali Birkenstocken e dopo qualche metro gente con i guanti in pelle, persone in tshirt o canotta ed altre con giacca di pelle, collo in pelo, cuffia o sciarpe. Ma anche persone comuni che camminano con i supereroi, luoghi dove mangi bene e spendi poco, altri in cui una birra costa 7,00 € vicino ad un…

Read More

“Weekend” di Andrew Haigh – non il solito film

Eccomi, sono tornato! E per dire la  mia sul film visto ieri sera alla rassegna “Quasi niente”, organizzata dall’Arcigay di Mantova.  Non è sempre detto che un film valga in base ai premi vinti ma questo… Partiamo dai premi vinti: Premio Volunteer al Frameline 2011, Premio della Giuria all’Outfest 2011, Premio del Pubblico all’SXSW 2011, al British Independent Film Awards (miglior attore esordiente – Tom Cullen – e miglior produzione), al Czech Gay and Lesbian…

Read More

Il teaser di una nuova stagione…

Suonino le trombe, rullino i tamburi, il nuovo anno è iniziato!! Si, basta con i soliti inizi al primo di gennaio. Da noi si parte il primo settembre o per lo meno, dopo le vacanze, più o meno quando le persone hanno aspettative su cosa accadrà o, come sempre accade, si inizia con i buoni propositi. In questo breve messaggio, speriamo, io ed il mio compare, di farmi venire la voglia di scoprire pian piano…

Read More

Giubileo: altro che la Betty…

Eccomi, ci sono, sono tornato! Questa volta per un motivo personale, si lo so anche gli altri lo erano ma questo lo è ancora di più. Una volta in più mi accorgo che non è il luogo che fa di un fatto, un “evento”, non è quello che si mangia o meno. Quello che trasforma un attimo in un “attimo in cui siamo felici” è… la persona, l’uomo. Mai avrei pensato di definire “vacanza” una…

Read More

“Vorrei” o “Voglio”?

Si, parte tutto da qui: vorrei o voglio? Gran bella domanda. La risposta perfetta è “voglio” dato che in verità sono molto stanco di alcune cose (o tante) con l’aggravante che faccio poco o niente per cambiarle (e ci sono pure interessi da coltivare) e da qui, la risposta attuale è “vorrei”. Lo so però che con il vorrei non si va da nessuna parte, nonostante sia più comodo, rincuorante, costi meno fatica e decisioni….

Read More

Il mio 25 aprile, iniziato il 24…

Già, il 25 aprile era alle porte e l’idea di passarlo in modo diverso dal solito m’è venuta sapendo che in “Italy: love it or leave it” di Gustav Hofer e Luca Ragazzi c’era una scena omaggio ad un film che ha a che fare con un 25.04 (e che è “Una giornata particolare”). Nel film di Luca e Gustav questa scena è una delle più belle e commoventi, per i movimenti, l’odiosa voce sotto, che “straparla” mentre…

Read More

Diaz

Sabato ho visto “Diaz”. La prima reazione è pensare che “non ci sono parole!” e che non è un film di parte, inteso che non può riguardare chi non c’era o chi la pensa in modo diverso perchè, in fondo, qui si tratta di una cosa che tocca tutti: la libertà, i diritti ed il marcio che da sempre c’è (non solo qui, ok) in Italia! Il fine settimana prima ho visto “Romanzo di strage”…

Read More

Chi è questo uomo e perchè mi ha fatto pensare per tutta la notte? ;)

Si torna a scrivere su Civico. Dopo un pò di silenzio, è vero. E gli argomenti potrebbero essere almeno due. Le considerazioni su “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini (ma ne riparlerò) e una cosa più immediata, nata, come spesso accade, per caso. Ieri sera stavo sfogliando l’inserto sul design ed il salone del mobile di Milano quando la mia attenzione è stata attirata da una piccola foto: una sedia (che ho scoperto si chiama…

Read More

Magnifica… visione :)

Rieccomi a scrivere di cinema. Dopo un periodo in cui non riuscivo a trovare un film che mi coinvolgesse appieno, alcuni segnali sono arrivati con il film della scorsa settimana, “Quasi Amici”. Lì il primo impatto è stato quello sonoro, poi fisico, non solo per uno dei due protagonisti ma perchè “è” un film fisico. Quando però sono iniziati i brividi, in alcune scene, beh, allora eravamo a posto. Prova lo è stata il fatto…

Read More

Grazie a…

Si, finalmente un articolo sereno. Incredibile anche per me che lo sto scrivendo! Infatti, dopo tanti ripensamenti, dopo molti “vado, non vado, vado”, ho passato 5 giorni a Roma, ufficialmente per andare a vedere la mostra del Guggenheim anche se, nel mezzo ha fatto la sua comparsa la presentazione dell’ultimo libro di Abdellah Taia ed il ritrovare vecchi e carissimi amici. E sono tornato a casa come rinato. Anzi, ho pure fatto un pò di chiarezza…

Read More
1 2 3 4 5