tentacoli che ti riportano a fondo o braccia alle quali aggrapparsi per non affondare?

Questa volta, prima di scrivere un pezzo, mi sono fermato un pò a chiedere se fosse il caso o meno. Sapevo che avrei parlato delle solite cose. La voglia di scrivere, l’impellenza, mi è venuta in due giorni diversi ma l’occasione era la medesima: il rientro a casa da qualcosa (sempre da una sala cinematografica). Il “da dove” però è poca cosa… A ben vedere anche i pensieri sono sempre gli stessi, legati alla “resistenza”…

Read More

Quando la camminata non fa del tutto bene…

Ebbene si, anche oggi, come un soldatino, ho fatto la mia camminata. Forse soldatino non è il termine adatto perchè sa di “dovere, obbligo” mentre, almeno per ora, mi piace tornare a casa dall’ufficio, vestirmi (no, non con il latex 🙂 ), prendere il mio Ipod e iniziare a camminare. Si sa, la musica mi fa sempre compagnia. E se ho “goduto” il 06 gennaio, con il vento che c’era, andare per campi ascoltando Adele, oggi,…

Read More

Novembre, fra (grosse) delusioni e (belle) sorprese…

Ci siamo quasi, ahimè! Mi riferisco ai cine panettoni, cine pandori ed affini che come sempre limiteranno (e di non poco) le alternative per chi vuole anche “altri” film. Meno male che già il 04 gennaio avremo il nuovo di Clint Eastwood. Ma novembre? Com’è passato? E’ iniziato alla grande con film diversi fra loro eppure tutti coinvolgenti. Parto con “Warriors” si, un film fotocopia, piuttosto scontato come storia ma assolutamente molto, molto più coinvolgente:…

Read More

Le mie città del cuore: iniziamo con Parigi

Invisibile agli occhi sono le sensazioni, sono gli odori, sono tutto quello che in un certo momento, in un certo luogo ti pervade e ti fanno sentire a casa. A me capita con Parigi: il primo contatto: Gare de Lyon in terza ragioneria, secoli fa. Da allora mi sono incontrato molte volte con le strade di Parigi: per un amico che è andato a vivere, per le scoperte legate ad un mondo diverso dal mio…

Read More